FOCUS - Conservando le tradizioni...

Rispolveriamo il passato, non tradiamo le nostre tradizioni; quelle ci identificano e permettono di compattarci, un insieme di valori etici che regolano le nostre dinamiche sociali.
   La musica, la natura, le funzioni religiose, san Nicolao, santo Stefano, il gruppo folkloristico, le corali, i messaggi anonimi. Il tempo scorre e le generazioni proseguono nelle loro attività: i padri passano il testimone ai figli per continuare a far vivere la tradizione, le origini, se stessi. Sembra di tornare indietro di qualche anno, decennio, anche di più... la storia è sempre la stessa e per fortuna non c'è verso di migliorarla! Come potremmo vivere in un mondo dove le persone adulte parlano in faccia senza sprecare tempo e carta e vagando per la notte con qualche centimetro di scotch da buttare via? A Quarna si comunica così.
   La pena che si deve provare per individui tanto codardi ed insignificanti da nascondersi dietro a parole volgari ed errori grammaticali grossolani è tanta. La democrazia fornisce strumenti come le petizioni, i referendum, la libertà di parola. Non la mancanza di rispetto. Di quest'ultima, hanno abusato anche molti umoristi che si divertono a fare "sfottò" ignorando le realtà di cui parlano; comportamento eventualmente comprensibile ma di certo non giustificabile. Alla ragione, il social network favorisce l'impulsività dando occasione di scrivere d'impatto senza ragionare, perché il commento lo si può fare in qualsiasi momento del giorno. Questi commenti non possono che degenerare ed allontanare da quella ragione che, nella delicata situazione in cui riversiamo ora, oggi servirebbe davvero. E così nascono false verità, messaggi anonimi, racconti da colazione al bar e oggetto di discussioni massoniche dopo la spesa del mattino, sciocche supposizioni e la ricerca di un senso in tutto: una caccia alle streghe, con il pensiero e la paura che ci sia sempre qualcuno che progetti il tuo male e voglia la tua soppressione. Una riflessione in più e qualche pettegolezzo in meno, in attesa che la storia faccia il suo corso.

Vai alla sezione dove trovi tutti i post della categoria: Focus.

Commenti

HurtigherBlog

Dal 2013 HurtigherBlog presenta al grande web le attività dei piccoli paesi quarnesi, cercando di raccontare questo piccolo territorio montano, ricco di iniziative che nascono dal lavoro in team tra Comuni, Parrocchia, Pro Loco e le diverse associazioni di volontariato. A dimostrarlo sono gli oltre 350 post pubblicati nel sito, che hanno ricevuto come risposta oltre 80 mila visite.
Il carburante di questo piccolo spazio di rete? Le tue visualizzazioni e condivisioni. Se hai letto anche questo, sono felice di ammettere che molto probabilmente questo sito ti piace e spero continuerà a piacerti. Cerca HurtigherBlog su Facebook e clicca "Mi piace" per rimanere sempre aggiornato! Grazie per essere qui!

Edoardo Casotti